venerdì 31 ottobre 2014

GHOSTS OF HALLOWEEN - High Spirits

Dolcetto o scherzetto? La GhostsBloggers festeggia Halloween e lo fa non con scherzi e caramelle, ma con un bel film di fantasmi, perfetta per celebrare la notte più 'spaventosa' dell'anno. Per l'occasione Director's cult vi delizia con High Spirits -  Fantasmi da legare di Neil JordanDolcetto o scherzetto?


Buon Halloween!!!








Titolo: High Spirits - Fantasmi da legare
Titolo originale: High Spirits
USA, 1988
Cast: Peter O'Toole, Daryl Hannah, Steve Guttemberg, Beverly D'angelo, Liam Neeson
Sceneggiatura: Neil Jordan
Regia: Neil Jordan
Durata: 97'

La dinasta dei Plunkett è caduta in rovina e per salvarsi dal vendere il castello, Peter Plunkett (Peter O'Toole) decide di trasformare la magione in un hotel infestato dai fantasmi. Dopo maldestri tentativi da parte della servitù di spaventare i malcapitati ospiti, ci pensano i discendenti di Plunkett ad animare il soggiorno dei turisti.
Il novizio, lo psicologo, la bella, l'isterica e suo marito. 
Ecco i perfetti turisti in cerca di forti emozioni nel castello dei Plunkett, dinastia irlandese ormai decaduta -  che nelle mani dell'ultimo discendente Peter si trasforma in un hotel che ha come piatto forte nel menù il merluzzo e niente meno che i fantasmi. 
Spiriti spaventosi che in realtà la cameriera, il cuoco, il giardiniere -  che cercano di spaventare i malcapitati con buffe apparizioni, letti che girano, cavalieri senza testa, facendo solo dei disastri. 
Quello che non sanno  però è che i fantasmi ci sono, eccome.
Cari americani, volevate i fantasmi? Ed eccovi accontentati con gli antenati di Peter, che decidono di fargli assaporare i brividi del sovrannaturale. 
Tra i vari fantasmi però ce ne sono due in particolare, la pro-pro-pro cugina Mary Plunkett (Daryl Hannah) virginale sposa che viene uccisa la notte di nozze dal neo marito Martin (Liam Neeson), perché l'ha rifiutato e lui, accecato dalla gelosia pensa di essere stato tradito. 
In preda a una maledizione senza fine, da duecento anni, Martin rincorre Mary accoltellandola a morte, per poi pentirsene amaramente e piangere sul corpo esanime della sua sposa. 
Ma a spezzare l'incantesimo ci pensa l'impacciato Jack (Steve Guttemberg), sposato con l'isterica e insopportabile Sharon (Beverly D’Angelo), che rifiuta a sua volta Jack -  troppo presa a prendere valium e a cercare di mettere le mani sul castello per conto di suo padre.
E mentre Jack e Mary si innamorano, Sharon viene sedotta da Martin, il prete è preso dalla bella e non sa se prendere i voti e lo psicologo comincia a credere agli spiriti, mentre nel castello ne succedono di tutti i colori - tra cene orripilanti e i veri fantasmi che stufi di essere presi in giro decidono di mettere pepe alla vacanza di questi yankee facendogli assaporare un po’ di magia mista a terrore, buffe apparizioni ed esilaranti stregonerie ai danni dei malcapitati che pensavano di essere presi per i fondelli e invece vengono terrorizzati a dovere. Suscitando un grande divertimento allo spettatore che assiste alle loro tragicomiche peripezie.
Jordan si ispira a un film di René Clair - Il fantasma gentiluomo e confeziona una commedia slapstick dai sapori romantici e sovrannaturali.
.Ambientato in una favolosa e suggestiva Irlanda, Jordan come uno stregone mischia tutti gli ingredienti possibili che ha a disposizione  nel suo calderone-  spiritismo, una notte di nozze maledetta, improbabili apparizioni della servitù che urla e ulula pensando di spaventare a morte, ma invece suscitano solo ilarità.
Jordan mescola i suoi ingredienti, prendendo allegramente in giro l’americano tipico yankee -  che a digiuno della cultura europea si lascia abbindolare dai bei paesaggi e dalle dicerie di spiriti, sempre in cerca di nuove emozioni mangiando pane e cliché. Cliché presi in prestito dagli ambienti suggestivi dell’Irlanda e dalle storie di fantasmi, amori e vendette tipiche del teatro inglese e perché no  -  magari realmente esistite 200 anni fa nei fasti dei magnifici castelli irlandesi.
E l’amore, quello romantico e cavalleresco è il cuore pulsante della storia, con la bella Mary che cerca invano la pace da due secoli. 
Mary per la prima volta prova l’amore per la prima volta grazie al buffo e imbranato Jack, ignaro delle mire della cinica moglie, che a sua volta non rimane indifferente alla corte di Martin, uomo poco fine, ma dotato di fascino e seduzione da vendere. E un tocco di mistero in tutto questo marasma di urla e apparizioni accade tra Mary e Jack, lei punzella virginale e indifesa, lui non proprio il cavaliere senza macchia e senza paura, a cui fanno da contraltare la coppia più ‘pepata’ con il sottile e un po’ rude gioco di seduzione dell’aitante Martin con la frigida Sharon, la cui vita sentimentale era proprio lo spettro di una tipica vita matrimoniale con Jack. E galeotta fu la notte di Halloween che getta (ulteriore) scompiglio creando le perfette coppie - unendo il mondo dei vivi con quello dei morti e viceversa.
Jordan prepara un bel calderone e mischia tutto insieme facendo un po’ di confusione, ma a salvare la ‘cena’ condita con una buona dose di paranormale, ci pensano una buona dose di ironia, gag a ripetione e soprattutto la grande interpretazione di Peter O’Toole, uomo disilluso e sempre pronto a mettersi il cappio al collo.
O’ Toole da solo regge tutto il film che con mestiere riesce a creare dei momenti di grande recitazione con ironia e leggerezza tipicamente british (pardon, irish, siamo pur sempre in Irlanda!). E irlandese doc è Liam Neeson, nelle insolite (e divertite) vesti di un seduttore che deve imparare il galateo, ma che sa come far sciogliere una donna di ghiaccio come Sharon, interpretata da una convincente Beverly D’angelo. Steve Guttemberg per una volta sveste i panni del tipo ‘cool’ reso celebre da Scuola di polizia, e Daryl Hannah si sforza di fare la fanciulla ottocentesca, puntando molto sull’innocenza e lo sguardo sognante.
High Spirits – Fantasmi da legare è un divertente pastiche che -  nonostante risenta ampiamente dei suoi 26 anni, sa ancora far intrattenere, divertire con le sue gag e fa sorridere con i suoi effet(tacc)i speciali, tra apparizioni e pulmini volanti.

Voto: 6/7

Hanno collaborato:
Bollalmanacco
WhiteRussian
Scrivenny
Obsidian Mirror
Cinquecento film insieme
Combinazione casuale
Pensieri Cannibali
Non c'è paragone


14 commenti:

  1. Premessa: lasciami dire che sei una fifona. Fine premessa.
    Detto questo sono assolutamente convinto che Peter O’Toole sia un grande e che sia il vero faro di questo High Spirits. Saranno anche passati 26 ma sono certo che tra altri 26 se ne parlerà ancora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sono una fifona, se poi si tratta di clown è finita, non dormo per un mese! A me in realtà è venuto in mente perché si parlava di fantasmi ahahah! Comunque dovrò riprendere il genere horror, ma in compagnia, sono pur sempre una fifona! :-)

      Elimina
  2. Lo ricordo pochissimo, ma temo che rivederlo gli farebbe male!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E invece io mi sono fatta delle risate pazzesche! Su Youtube lo trovi in versione originale, così ti potrai gustare la recitazione del grande O'Toole 100% british! ;)

      Elimina
  3. Sono una fifona anche io ma questo lo rivedrei... l'avevo dimenticato del tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' divertente, è un film che regge ancora il passare degli anni! ;)

      Elimina
  4. Risposte
    1. Recuperalo, lo trovi su Youtube sia in italiano che in inglese! ;)

      Elimina
  5. io questo l'ho visto sempre come un film natalizio ...commedia sofisticata che contiene solo a sprazzi il genio di Neil Jordan....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma è ambiantato ad Halloween! :-p
      Per me il film natalizio per eccellenza è Una poltrona per due. Perché lo programmano sempre a Natale XD

      Elimina
  6. Pure io mi sono immolata ai brividi cult, e tu invece te ne esci con un film che è una commedia?!?
    Male. Però questo potrebbe essere davvero l'unico film di questa giornata che potrei concedermi, fifone inside :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che non avevo capito una mazza dell'intera operazione... No, è che sono fifona, ahhaha!

      Elimina
  7. c'è liam neeson?
    allora lo evito! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma c'è solo in alcune scene, e se ti sta sulle balle pure Daryl Hannah, almeno puoi vederla pugnalata in loop! XD

      Elimina